Alex Mcalpine
Alex Mcalpine
Alex si è laureato in giornalismo all'UWO. È un guru della Battle Royale e dell'FPS. Legge spesso "Winner Winner Chicken Dinner" poiché è classificato tra i migliori 100 nelle classifiche di PUBG. Alex è anche un esperto di Overwatch e CoD. Puoi saperne di più su Alex tramite la nostra pagina Informazioni.

Monetizzazione del punto di vista Esports utilizzando meccanismi di marketing unici

Esporta bambini
Condividi su twitter
Tweet
Condividi su Facebook
Condividi
Condividi su reddit
Reddit
Condividi via email
E-mail

Gli esport funzionano come un dominio perché hanno la capacità intrinseca di attrarre le persone. Lo fanno su entrambi i lati dell'equazione: sono in grado di attrarre i giocatori che diventano gradualmente così bravi in ​​uno o più giochi da consentire loro di diventare professionisti. Dall'altro lato ci sono gli spettatori che si divertono a guardare gli stessi giocatori e sono disposti a spendere tempo e talvolta anche denaro per ottenere l'accesso a questi contenuti.

Questo da solo è sufficiente per lo sviluppo di un ecosistema aziendale. Lo stesso sistema genera quindi una strada a doppio senso: scambia divertimento e piacere che gli spettatori ottengono per i profitti che gli organizzatori e i giocatori ottengono. Tuttavia, lo stesso processo negli eSport oggi è molto simile a quello degli sport tradizionali. Ecco come funziona l'attuale configurazione, seguita da come potrebbe funzionare grazie alla sua natura digitale.


Il modello di trasmissione sportiva tradizionale

Nella trasmissione di eventi sportivi, che è ormai una tradizione che risale a più di un secolo fino all'era della radio, il calcolo è stato semplice. Con un numero sufficiente di occhi (o di lobi delle orecchie) su una particolare trasmissione, ci sarebbero inserzionisti disposti a pagare per una piccola parte di quel vasto pubblico e la sua attenzione.

Ciò ha permesso la creazione di blocchi commerciali che sono ancora la principale fonte di entrate di trasmissione, seguite da sponsorizzazioni e cose simili. La pubblicità in-broadcast è, tuttavia, il pane e il burro del sistema di marketing tradizionale, con un picco di tempo di trasmissione follemente costoso durante eventi come il Super Bowl. In questo momento, l'approccio alla trasmissione di esports sembra essere praticamente identico a quello tradizionale. Ma non deve essere.


Modifiche digitali e online tutte

Gli sport tradizionali potrebbero essere giocati nel mondo reale, ma gli sport esporta non si limitano a questo. Mentre fisico posizioni gioca ancora un ruolo negli sport, la sfera online offre innumerevoli altre possibilità di monetizzazione. Questi possono essere sia redditizi che coinvolgenti per gli spettatori stessi perché gli eventi di gioco potrebbero essere legati direttamente alle trasmissioni. In qualche modo, la piattaforma Twitch ha già iniziato il lavoro pionieristico su questo fronte con la capacità degli spettatori di dare la mancia ai loro streamer preferiti e così via.

Ma questo è solo l'inizio e il regno delle possibilità è molto più ampio. Ad esempio, gli spettatori potrebbero mettere al bando insieme durante il tifo per un giocatore professionista e quindi inviare loro piccoli bonus in-game che hanno acquistato usando denaro. Dal punto di vista del design del gioco, questa è pura follia perché apre la porta non solo al pay-to-win, ma all'intrattenimento-per-vincere. In altre parole, il più divertente guardare i giocatori e quelli con il pubblico più grande e più fedele avrebbe un vantaggio nelle partite grazie a questi drop in-game.

Il problema sarebbe che in questo caso, le probabilità sarebbero sempre sul concorrente più popolare. Lo stesso, a sua volta, renderebbe i giochi più noiosi e abbasserebbe così i numeri degli spettatori. Ecco perché ogni campionato di esports dovrà regolare questi mezzi di monetizzazione in modo che non facciano più danni che benefici a lungo termine.


Un mondo di opportunità

Eventuali nuovi e unici meccanismi di monetizzazione che compaiono nella comunità di trasmissione di esports avranno il loro periodo di adeguamento. Ma, anche con questo, non c'è dubbio che esports leghe e gli organizzatori dovrebbero guardare ad altri media digitali per l'ispirazione su come innovare i loro meccanismi di monetizzazione al di là del sistema TV decennale. Una volta trovato il candidato giusto, lo stesso principio di monetizzazione si rivelerà un enorme successo quasi istantaneamente.

▰ Altro Esports News

▰ Ultime notizie di eSport

PUBBLICITA '