Mike Campany
Mike Campany
Mike è stato un appassionato di eSport di League of Legends per 5 anni seguendo ampiamente tutte le principali regioni. Le sue radici nei videogiochi provengono da Xbox 360 con Halo e Call of Duty. Ha lavorato con l'Università del club della Buffalo League per aiutare ad amministrare i tornei e spera di lavorare un giorno per Riot Games.

League of Legends: quale potrebbe essere stato l'MSI annullato

Trofeo MSI Invitational a metà stagione di League of Legends
Condividi su twitter
Tweet
Condividi su Facebook
Facebook
Condividi su reddit
Reddit
Condividi via email
E-mail

L'MSI è stato cancellato, ma avrebbe potuto essere una competizione piuttosto elettrizzante.


In questo periodo dell'anno scorso, ogni regione si stava preparando a inviare il proprio rappresentante all'altamente competitivo League of Legends Mid-Season Invitational. Le migliori squadre di ogni regione sono state inviate a sfidarsi per il titolo di "miglior squadra del mondo" a metà stagione.

Purtroppo a causa di circostanze attenuanti, Riot ha rinviata, ed eventualmente annullato MSI di quest'anno in mezzo alla pandemia di coronavirus. Questo lascia ogni regione chiedendosi cosa potrebbe essere successo se fossero riusciti a mandare il loro vincitore di Spring Split a combattere per la possibilità di vincere questo stimato torneo.

Finora, tre delle quattro regioni principali hanno incoronato il campione di Spring Split del 2020. Ognuna di queste squadre ha rispettivamente battuto i propri avversari con un punteggio di partita 3-0. Questo ci porta a credere in modo abbastanza definitivo che ogni regione avrebbe inviato il meglio.

Per i fan, questo è un vero aspetto negativo in quanto non vedremo le feroci battaglie tra queste potenze domestiche. Per le squadre, però, è una tragedia assoluta. Non avranno l'opportunità di dimostrarsi tra i migliori che il mondo ha da offrire. Ecco uno sguardo a quali squadre avremmo potuto vedere competere se MSI non fosse stato cancellato.

Nord America (LCS)

Cloud9 C9 LoL Reapered vulcan blaber liquirice zven

Erano passati sei anni da quando Cloud9 ha issato il trofeo NA LCS. E questa divisione, la siccità è finita. Cloud9 ha dominato assolutamente la concorrenza nella Spring Split 2020. Hanno vantato un impressionante record di 26-2 per tutta la stagione regolare e playoff messi insieme. Hanno lasciato solo una partita nella loro corsa ai playoff e hanno continuato a spazzare per 3-0 i loro avversari FlyQuest in finale.

Se hai dei dubbi sul talento puro C9, non guardare oltre il team Spring Split All-Pro 2020. Per la prima volta in assoluto in Nord America, la squadra All-Pro era composta da tutti e cinque i giocatori di una squadra. Il loro allenatore Bok "Reapered" Han-gyu, famoso per le sue bozze creative, è stato nominato Coach of the Split. Lo Star AD-carry di C9 Jesper "Zven" Svenningson è diventato il primo giocatore a vincere un titolo sia in Nord America che in Europa. Tuttavia, Cloud9 come organizzazione non è estranea al successo nazionale e internazionale. C9 è l'unica squadra nella storia di LCS o NA LCS a fare una finale in almeno una divisione ogni anno dal loro concepimento. Inoltre, C9 ha partecipato a tutti i Mondiali dalla terza stagione!

Nel 2018 C9 è riuscito a superare qualsiasi altra squadra di NA di sempre al Campionato del Mondo con una semifinale che è finita con una sconfitta contro Fnatic. Con il successo storico combinato e tutti i riconoscimenti raccolti da questa iterazione di Cloud9, sicuramente le stelle sono allineate per una profonda corsa internazionale. I rappresentanti del Nord America sono più che pronti a mostrare i muscoli ritrovati a livello internazionale. Sfortunatamente per loro, dovranno duplicare la loro esibizione nel Summer Split. Dovremo aspettare fino al Campionato del Mondo di fine anno per vedere come C9 si confronterà con i migliori delle altre regioni.

 Europa (LEC)

lol g2 esports i vincitori di msi

Se hai seguito la scena europea di League of Legends, non dovrebbe sorprendere il fatto che il vincitore dell'MSI G2 Esports dell'anno scorso sia stato incoronato campione della Primavera Spaccata della LEC. Questo roster tempestato di stelle ha conquistato il suo terzo titolo consecutivo con un decisivo 3-0 sul loro rivale Fnatic.

La strada per il successo non è stata così facile come negli anni precedenti. Sia l'Europa che il Nord America hanno integrato un nuovo formato di playoff in arrivo in questo anno competitivo caratterizzato da un doppio sistema di eliminazione. Questo ha funzionato molto bene a favore di G2. Una nuova formazione per principianti MAD Lions ha realizzato un enorme sconvolgimento, sconfiggendo G2 3-2 nel primo turno di playoff. Questo accese un fuoco sotto la pancia del G2, che poi vinse tre serie consecutive per ottenere la loro corona.

ALTRO DA ESTNN
Note della patch 7 del set 12.12 di TFT: rielaborazioni del drago, modifiche ai potenziamenti e altro

La divisione dominante di G2 non era affatto sorprendente. Tuttavia, alcune incertezze possono derivare dal cambio di ruolo svolto all'inizio della divisione, scambiando rispettivamente Luka "Perkz" Perković e Rasmus "Caps" Winther a metà e ruoli ADC. Questa non è la prima volta che G2 ha cambiato ruolo però. Hanno spostato Perkz da metà ad ADC per fare spazio a Caps all'inizio della stagione 2019. G2 Esports ha già dimostrato cosa possono fare sulla scena internazionale con un curriculum recente piuttosto impressionante.

Nel 2018 sono arrivati ​​alle semifinali del mondo perdendo nelle ultime quattro squadre contro gli eventuali campioni Invictus Gaming. L'anno scorso, sono stati incoronati campioni MSI sul Team Liquid del Nord America, ma hanno poi perso 0-3 contro la FunPlus Phoenix della LPL nelle finali mondiali. G2 è molto avanti rispetto alla concorrenza nazionale, proprio come Cloud9. Con l'MSI annullato, i campioni europei, sfortunatamente, non avranno la possibilità di difendere il loro titolo MSI.

Corea (LCK)

SKT T1 LCK Team foto Faker

Sul tema delle organizzazioni storicamente vincenti, perché non parlare dell'organizzazione più riuscita nella storia di League of Legends? SK Telecom T1, recentemente rinominato T1 Esports, ha vinto il suo nono titolo LCK questa primavera con una sconfitta per 3-0 contro gli avversari Gen.G Esports. La vittoria ha significato molto per questa nuova iterazione di T1 mentre hanno affrontato il loro ex jungler Kim "Clid" Tae-min. Clid ha aiutato la T1 a fare un giro mondiale nei mondi lo scorso anno nel 2019, dove è arrivata in semifinale e ha perso con gli Esportamenti del G2.

Se conosci League of Legends, allora conosci la stella mediana di T1 Lee "Faker" Sang-hyeok. Il giocatore di LoL più decorato di tutti i tempi, Faker con T1 ha vinto nove titoli nazionali, tre campionati del mondo e due campionati MSI. Vincere e T1 Esports sono diventati sinonimi l'uno dell'altro. Sebbene T1 e Gen.G fossero testa a testa in classifica in questa divisione, sembrava che T1 fosse il favorito quando si trattava delle Grand Finals. La stella nascente di T1 AD-carry Park "Teddy" Jin-seong rivendica il suo terzo titolo LCK e la sua 1000a carriera uccidono questa divisione, diventando solo il decimo giocatore nella storia della LCK a raggiungere quest'ultimo. Teddy sta rapidamente diventando un altro volto familiare in coppia con il successo di T1, insieme al suo supporto Lee "Effort" Sang-ho.

T1 ha anche apportato importanti modifiche allo staff tecnico prima di questa divisione. Il loro ex allenatore, Kim “kk0na Jeong-gyun, era con l'organizzazione da sette anni prima di separarsi dopo la corsa ai Mondiali dello scorso anno. T1 ha raccolto l'allenatore Kim "Kim" Jeong-soo all'inizio della stagione 2020. L'allenatore Kim ha notoriamente allenato i campioni del mondo 2018 Invictus Gaming, così come la potenza coreana DAMWON Gaming l'anno scorso. L'aggiunta di Coach Kim potrebbe aiutare il T1 a riconquistare il successo internazionale quest'anno? Per ora non lo sapremo.

Cina (LPL)

Stadio League of Legends China LPL

Nonostante T1 e il successo storico della LCK a livello internazionale, nella storia recente, la LCK è stata superata a livello internazionale dalla LPL cinese. Il 2018 e il 2019 hanno visto entrambi i team LPL incoronati campioni del mondo. La Cina è stata vista negli ultimi anni come il boss finale per le squadre che aspirano a conquistare la corona. Sembra come minimo, se vuoi vincere un campionato del mondo, devi essere in grado di abbattere il meglio che LPL ha da offrire. Quindi chi sarà il rappresentante dell'MSI "sarebbe" di LPL quest'anno? Potrebbero essere i recenti campioni di FunPlus Phoenix e il loro "super carry" a metà del DoinB? Forse i campioni del 2018 Invictus Gaming con i loro feroci laners solitari Rookie e TheShy? Forse potrebbe essere una delle squadre con più successo storico come la squadra Royal Never Give Up o Edward Gaming. La risposta? Nessuno dei precedenti.

ALTRO DA ESTNN
LoL: Svelate le nuove skin Guardiano Stellare

Questo sabato, la LPL incoronerà un nuovo campione. JD Gaming e Top Esports si daranno battaglia per rivendicare il titolo di miglior squadra nella regione potenzialmente migliore del mondo. Top Esports ha concluso la stagione regolare al quarto posto vincendo 11 migliori dei tre e perdendone cinque. Hanno aggiunto la superstar diciannovenne e l'ex campione del mondo AD-carry Yu "JackeyLove" Wen-Bo al loro elenco a metà strada dalla scissione. Jackeylove si allea con il mid laner e il preferito dai fan Zhuo "cavaliere" Ding creando una formazione molto minacciosa.

JD Gaming ha concluso la stagione regolare della LPL al secondo posto con un impressionante punteggio della serie 12-4 e un punteggio di 26-10 partite. Sono caratterizzati da un jungler MVP diviso regolarmente Seo "Kanavi" Jin-hyeok che è morto solo tre volte nel decisivo 3-0 nelle semifinali contro i campioni del mondo in carica FunPlus Phoenix. Qualunque squadra porti a casa il trofeo questo sabato, potrà alzare con orgoglio il suo primo trofeo LPL.

Cosa avrebbe potuto essere

Queste quattro regioni, così come varie regioni emergenti, avrebbero dovuto inviare rappresentanti questo maggio per lottare per la loro possibilità al Trofeo MSI. Dimostrare se stessi, la loro squadra e la loro regione come una forza da non sottovalutare. Siamo derubati di questo spettacolo a causa di una pandemia di salute globale. Tuttavia, potremmo trovarci a chiederci se in una sequenza temporale alternativa in cui si è verificata questa competizione; Chi verrebbe fuori in cima?

Personalmente, i miei preferiti per vincere tutto sarebbe il Finalista dei Mondiali del 2019 G2 Esports. Con l'assenza di FunPlus Phoenix che ha spazzato G2 nelle finali mondiali dell'anno scorso, penso che G2 abbia la potenza delle stelle e l'esperienza internazionale per migliorare la concorrenza. G2 Esports ha i migliori giocatori nei rispettivi ruoli in tutte e cinque le posizioni. L'unica debolezza evidente che sopportano è la critica che a volte a livello nazionale non fanno del loro meglio.

G2 in cima

La parte più difficile nel giocare contro il G2 è la stesura contro di loro. Giocano uno stile che prevede campioni di prelievo anticipato che possono essere giocati su più corsie. Ciò rende difficile contrastare la loro scelta o il loro divieto nelle fasi successive del progetto. Non si sa mai dove sta andando un campione fino a quando tutte e cinque le scelte non sono presenti.

G2 è anche una squadra che gioca ai suoi limiti estremamente bene. Sanno come fare spettacoli che li spingono sull'orlo della morte ma che sopravvivono e producono risultati positivi. Sono una squadra che è l'epitome di "alto rischio, alta ricompensa". Un altro fattore nel successo di G2 è l'atmosfera del team. Se guardi i loro social media, vedrai spesso i giocatori scherzare tra loro. Sono giocatori giovani e affamati che sono tutti molto motivati ​​ad essere i migliori. E, cosa molto importante, almeno per gli occhi del pubblico, sono tutti amici.

Summer Split e oltre

Nell'ultimo aggiornamento di Riot Games, hanno annunciato che a causa del recente successo internazionale, la LEC europea e la LPL cinese avrebbero ricevuto un quarto seme nel Campionato mondiale di quest'anno. Ciò significa che la Cina e l'Europa possono inviare quattro squadre per rappresentare la loro regione al torneo. Anche se non avremo l'opportunità di vedere l'invito di metà stagione di quest'anno, questa notizia è molto eccitante per il prossimo grande torneo internazionale in programma. Sarà interessante tenere traccia delle squadre menzionate per vedere come si comportano nelle rispettive divisioni estive, nella speranza che possano qualificarsi per il campionato del mondo 2020. L'LPL non ha ancora annunciato l'inizio della loro divisione estiva. Ma sintonizzati su LEC a partire dal 12 giugno, le LCS il 13 giugno, LCK il 16 giugno.

▰ Altro League of Legends News

▰ Ultime notizie di eSport

PUBBLICITA