Matt Pryor
Matt Pryor
Matt è laureato alla Southern New Hampshire University. Apprezza tutti i titoli di eSports ma si concentra principalmente su Fortnite e Call of Duty. Matt analizza continuamente il gameplay e gioca lui stesso i giochi per comprendere meglio le decisioni in-game dei migliori giocatori del mondo.

I giocatori se ne vanno, Razer interrompe la partnership di gioco XTRA tra le accuse di mettere a tacere le vittime di aggressioni sessuali

Il logo XTRA Gaming, una X bianca angolata su sfondo nero
Condividi su twitter
Tweet
Condividi su Facebook
Condividi
Condividi su reddit
Reddit
Condividi via email
E-mail

L'organizzazione di eSport XTRA Gaming è sotto attacco dopo aver rifiutato di supportare un membro che ha subito aggressioni sessuali.


XTRA Gaming ha assistito all'abbandono di quasi il suo elenco di giocatori di eSport e creatori di contenuti tra gravi accuse di tentativo di mettere a tacere una vittima di violenza sessuale. Un utente di Twitter di nome JeffTheMVP ha pubblicato un post su Twitlonger oggi, sostenendo che lui e un amico sono stati drogati e abusati sessualmente a una festa a Los Angeles. La vittima ha chiesto consiglio alla sua organizzazione di eSport, XTRA Gaming, ma gli è stato detto che avrebbe dovuto lasciare la squadra se avesse proseguito con le sue accuse.

Ora, l'organizzazione deve affrontare critiche e un elenco praticamente vuoto nelle ore successive a queste accuse.

JeffTheMVP's Story

Twitlonger di JeffTheMVP sostiene che due assalitori maschi, noti come influencer Carter e Raffy, hanno drogato e aggredito sessualmente lui e il suo amico nell'agosto di quest'anno a Los Angeles. La dichiarazione recita:

“Carter e [sic] Raffy erano entrambi ben informati che mi identifico come un maschio etero. Ho anche detto loro che ho una ragazza a Orange County. Pensavo che accettassero e capissero. Quando siamo arrivati ​​a casa loro hanno informato me e il mio amico che erano ubriachi dalle 7 del mattino e ci hanno esortato a "metterci al loro livello".”

I due si sono sentiti spinti a bere per placare i loro ospiti e di conseguenza hanno accettato le bevande. Tutti e quattro gli uomini hanno discusso di accordi e sponsorizzazioni di grandi marchi, ma hanno ritenuto che la situazione fosse a disagio.

“Raffy e Carter continuavano a passarmi la bottiglia e mi incitavano a mettermi al loro livello. Volevo adattarmi e renderli felici, quindi ho obbligato. Non hanno mai bevuto dalla bottiglia da cui ci hanno fatto bere. Volevano che ci rilassassimo con loro fino alla grande festa a cui ci hanno invitato più tardi. Abbiamo deciso di cercarlo perché volevamo fare rete alla festa".

I dettagli di questa storia sono diventati sempre più oscuri. Le due vittime sono finite nude nel letto con gli accusati di molestie senza alcun ricordo di quello che è successo quella notte. Dopo essere andati in ospedale, hanno contattato le autorità ma temevano di esporre i loro due noti aggressori.

XTRA Gaming consiglia le vittime contro una dichiarazione pubblica

Con poche opzioni, Jeff si è rivolto a XTRA Gaming, cercando consigli su come andare avanti. Secondo Jeff, l'organizzazione ha sconsigliato questa idea e ha ricapitolato l'esperienza:

"Il mio team di e-sport, Xtra Gaming, mi ha persino fatto sentire in colpa per aver voluto rendere pubblico quello che mi è successo. Hanno detto che avrei dovuto lasciare la squadra se volevo parlarne pubblicamente", ha scritto.

“Hanno detto che avrebbe fatto una brutta figura sul loro marchio. Sia io che il mio amico ci siamo ustionati [sic] e ci siamo fatti sentire come se fosse colpa nostra dal proprietario della squadra. Mi ha distrutto non avere la mia squadra, che è come una famiglia per me, a sostenermi ed essere lì per me".

Diversi membri XTRA lasciano il team

In risposta alle accuse contro XTRA Gaming, molti dei giocatori del team e dei creatori di contenuti hanno preso le distanze dal marchio. Famosi concorrenti di Fortnite come i campioni FNCS Nathan "Reet" Amundson e Dejsean "Deyy" Hew hanno annunciato la loro libera agenzia. Poco dopo, la maggior parte dei rappresentanti di XTRA Gaming ha seguito l'esempio.

Maggiori dettagli Surface, Razer termina la partnership

Un altro degli ex membri di XTRA di nome ThatGeekAaron si è fatto avanti con una storia simile, affermando che l'organizzazione ha ignorato le sue storie di abusi e di essere senzatetto. ESTNN ha contattato Jeff in merito alla situazione. Ha detto che XTRA non lo ha contattato da quando ha pubblicato il suo Twitlonger. Il Team Razer ha da allora ha terminato la sua collaborazione con XTRA a causa delle informazioni schiaccianti.

Il proprietario di XTRA si dimette

Poche ore dopo che Jeff ha raccontato la sua storia, il fondatore e CEO di XTRA - Manny "Sly" Vieites - si è dimesso dalla sua posizione. Ha twittato le sue scuse e il suo punto di vista.

"Oggi è stato rilasciato un video e il modo in cui abbiamo gestito l'incidente era insensibile e non rifletteva chi sono come individuo o cosa rappresentiamo come organizzazione", ha detto. "Mi assumo la responsabilità sapendo che avrei potuto adottare un approccio più aggressivo/pubblico per assistere i nostri giocatori e per questo sono profondamente dispiaciuto".

“Le parole non possono descrivere quanto sono rattristato di aver deluso i nostri membri, la nostra comunità e tutti coloro che ci hanno sostenuto. Pertanto, mi sto prendendo del tempo per riflettere e dimettermi da CEO di XTRA Gaming, con effetto immediato".

Se tu o qualcuno che conosci sei stato vittima di abusi e hai bisogno di supporto, contatta il RAINN o contatta la loro linea di assistenza immediata al numero 1-800-656-4673. 

Immagine caratteristica: XTRA Gaming

▰ Altro Generale News

▰ Ultime notizie di eSport

PUBBLICITA '