Nick Johnson
Nick Johnson
Nick "Lesona" Johnson è un giornalista di esports che si concentra su CS: GO e OWL. Il suo interesse per gli sport è iniziato con CS: S ed è diventato una carriera sia come scrittore di esports sia come appassionato fan, dandogli una prospettiva unica sia per le scene casuali che per quelle professionali. Twitter: @Lesona_

La Cina riconosce ufficialmente Esports come professione

Esports
Condividi su twitter
Tweet
Condividi su Facebook
Condividi
Condividi su reddit
Reddit
Condividi via email
E-mail

La Cina ha preso la decisione di riconoscere due diverse professioni di esports a gennaio 25th. Sia "esports professional" che "esports operator" sono ora ufficialmente riconosciuti dal paese e dal suo ministero delle risorse umane e della sicurezza sociale (CMHRSS). CMHRSS è responsabile per "norme nazionali sulla politica del lavoro [e] regolamenti ..." secondo il suo sito web. Esiste per "fornire assistenza [e] alle industrie e alle imprese ad alta intensità di manodopera allo scopo di creare maggiori opportunità di lavoro".

La strada sterrata di Esports in Cina

Questa mossa serve come tacita approvazione per gli sport in Cina, un paese tradizionalmente in disaccordo con la scena. Secondo quanto riferito, titoli esports popolari come BattleGrounds, Fortnite e H1Z1 di PlayerUnknown sono stati bannati il ​​dicembre 11th dell'anno scorso, ma sembra che questi giochi siano ancora giocabili nella regione. Inoltre, la Cina ha recentemente creato il Comitato di revisione etica online. Questo comitato è responsabile per la revisione e la raccomandazione delle modifiche ai videogiochi considerate contrarie alla morale del paese. Diversi giochi sono stati citati per "sangue e sangue", "chat disarmonici" e "basare i premi sul grado del giocatore".

La luce alla fine della Grande Muraglia

La Cina sembra tuttavia uscire da questo stampo. Alla fine di dicembre, il paese ha creato un programma di registrazione degli atleti di Esports, firmando gli editori Perfect World (Counterstrike), Tencent (Paladins) e NetEase. Hanno anche riconosciuto diversi giochi idonei per la registrazione degli atleti, tra cui League of Legends e Dota 2.

Con il riconoscimento sia degli sport d'esportazione come professione che del Programma di registrazione degli atleti di Esports, la Cina sembra stia facendo grandi passi per portare gli sport all'ovile nel paese.


Immagine Via: AP, Mark J. Terrill

▰ Altro Esports News

▰ Ultime notizie di eSport

PUBBLICITA '