Alex Mcalpine
Alex Mcalpine
Alex si è laureato in giornalismo all'UWO. È un guru della Battle Royale e dell'FPS. Legge spesso "Winner Winner Chicken Dinner" poiché è classificato tra i migliori 100 nelle classifiche di PUBG. Alex è anche un esperto di Overwatch e CoD. Puoi saperne di più su Alex tramite la nostra pagina Informazioni.

Con la crescita del settore degli e-sport, diventa più interessante per i criminali informatici?

Esports
Condividi su twitter
Tweet
Condividi su Facebook
Condividi
Condividi su reddit
Reddit
Condividi via email
E-mail

Gli esport sono spesso presi con le pinze anche se sono presenti da mezzo decennio.


Potrebbe non richiedere muscoli d'acciaio o resistenza eccezionale, ma la posta in gioco è più alta di quanto si potrebbe pensare. E questo è ciò che attrae i criminali informatici che vogliono sempre ottenere la loro (non) giusta quota di qualcosa.

Il fenomeno degli esport

La rapida crescita del settore degli eSport era destinata ad attirare gli hacker in cerca di vantaggi finanziari. Sapevi che il fatturato totale nel 2020 è stato valutato a 973.9 milioni di dollari USA? E secondo S, questo numero aumenterà del 65% entro il 2023. Non c'è da stupirsi che i criminali informatici si stiano fregando le mani.

Ma cosa si nasconde dietro il suo successo? Gli e-athletes sono il futuro di questo sport? Secondo i marketer e i grandi marchi come Coca Cola e Red Bull, le generazioni Y e Z aiuteranno a realizzare questa transizione digitale. La maggior parte di loro trascorre già una parte significativa della giornata incollata ai propri schermi e l'industria degli eSport sa come trarre vantaggio finanziario da questa tendenza.

Prendi, ad esempio, il Giappone, che intende rivitalizzare la sua economia con gli eSport, che punta a $ 2.6 miliardi di entrate entro il 2025. Vogliono passare dalla già popolare modalità per giocatore singolo a grandi tornei multiplayer che attirano sia fan che sponsor. Ma non è tutto. Sperano anche di migliorare la salute cognitiva dei pensionati!

I giocatori che vivono in Giappone, tuttavia, dovrebbero stare attenti. Si consiglia di utilizzare una VPN quando si accede a qualsiasi gioco online. La mancanza di privacy e varie restrizioni potrebbero non solo essere un fastidio, ma anche far trapelare dati sensibili.

Quali sono le minacce?

Man mano che l'industria cresce e più soldi vengono investito negli eSport c'è un alto rischio di attacchi informatici. Questi sono particolarmente dannosi per i giocatori che trascorrono un'incredibile quantità di tempo a giocare per essere i migliori in ciò che amano. Dopotutto, il loro reddito dipende dalle loro abilità e dai risultati del gioco. Quindi quali sono le maggiori minacce per tutti coloro che sono coinvolti negli eSport?

Minacce per i giocatori

Ransomware e trucchi illegali come l'acquisto di aimbot o wallhack possono causare perdite finanziarie al giocatore. Alcuni criminali informatici possono fare uno sforzo in più per rubare le credenziali dell'account e altri dati, il che significa che tutti gli oggetti di valore e il progresso del gioco andranno persi per sempre.

Minacce per i fornitori di giochi

Se un attacco a una società di giochi ha successo, ci saranno molteplici conseguenze dalle quali sarà difficile riprendersi. La reputazione danneggiata, la perdita di risorse o l'utilizzo della piattaforma per attività illegali ne comprometterà l'integrità e porterà persino a un disastro finanziario.

Minacce per gli organizzatori di tornei

Le pratiche più comuni sono gli attacchi DDoS, che causano interruzioni della connettività, perdita di tempo di gioco e problemi di prestazioni. Anche ai criminali informatici piace sfruttare i server. Un tale evento sarà semplicemente un fallimento.

Minacce per i fan

La minaccia più grande è affrontata dalle persone che si presentano nella sede dell'evento. Tutti portano i loro telefoni cellulari e molto probabilmente si connettono al WiFi pubblico. L'effetto? Un grande gruppo di persone è esposto a un attacco informatico.

La sicurezza informatica è più importante che mai

È più che certo che l'industria degli eSport diventerà un obiettivo ancora più grande nei prossimi anni. I fornitori di giochi e gli organizzatori di eventi devono essere consapevoli di questo rischio e elaborare misure di sicurezza all'avanguardia che saranno difficili da superare.

Fortunatamente, sono già alla ricerca di nuovi strumenti. E mentre la sicurezza informatica è cruciale in tutti i settori digitali, gli eSport sembrano portare molto in tavola. Apre la strada alle carriere nella sicurezza informatica e attrae persone esperte di tecnologia a cercare punti deboli nell'infrastruttura di sicurezza. Ci sono anche programmi di bug bounty disponibili online.

Come proteggersi?

La sicurezza informatica è oggi la priorità e, anche se in una certa misura potresti proteggere la tua attività online, ciò non significa che puoi fare affidamento solo su misure "predefinite". Prendi la sicurezza informatica nelle tue mani ed ecco come:

  1. Abilita l'autenticazione a due fattori su ogni app che utilizza i tuoi dati sensibili.
  2. Assicurati di aggiornare i tuoi dispositivi e app.
  3. Usa gestori di password. In questo modo, puoi impostare o generare una password diversa per ogni account, riducendo al minimo il rischio di essere hackerato.
  4. Acquista un abbonamento VPN e usalo sempre, soprattutto quando ti connetti a un hotspot pubblico.
  5. Gestisci le tue informazioni sui social media con saggezza. È meglio mantenere l'account privato.

Ricorda che la sicurezza informatica è una seria minaccia che non si applica solo al settore degli eSport. Adottando un approccio ragionevole e responsabile, ti proteggerai da qualsiasi attacco.

Notizie correlate di eSport

▰ Ultime notizie di eSport

PUBBLICITA '